Monitoraggio ambientale

I più recenti indirizzi in ambito nazionale ed internazionale nella gestione dei siti contaminati prevedono un sempre maggiore ricorso ad attività di monitoraggio finalizzate alla verifica diretta dei livelli di rischio sanitario e ambientale, principalmente in relazione allo stato qualitativo delle falde acquifere e del comparto aria (soilgas, vapori outdoor, vapori indoor).

Spesso gli interventi di bonifica richiedono l’acquisizione in continuo di dati ambientali al fine di prendere delle decisioni su futuri interventi oppure di valutare la bontà di un intervento realizzato.

In alcuni casi, invece, è opportuno mantenere sotto controllo l’andamento di alcuni parametri chimico-fisici, le cui oscillazioni possono evidenziare cambiamenti nelle condizioni ambientali associabili al rilascio di contaminanti che potrebbero indurre effetti negativi sulla salute dell’uomo o essere indice di un pericolo per l’ambiente.

In collaborazione con specialisti matematici ed informatici vengono sviluppati sistemi di acquisizione completi di sensoristica di ultima generazione ed algoritmi matematici per l’acquisizione e la registrazione di questi parametri da remoto.
Piattaforme web dedicate vengono poi implementate per la pubblicazione di dati e grafici a disposizioine del cliente ed eventualmente di enti pubblici o come opendata.